Come dormire bene e svegliarsi riposati?

Per ottenere un riposo di qualità è necessario ottemperare ad alcune prescrizioni ed utilizzare un materasso appropriato con una rete adatta alla tipologia del materasso.

Le prescrizioni da ottemperare sono:

a) Dormire e svegliarsi ad orari regolari, anche nei giorni festivi;
b) Evitare sonnellini pomeridiani;
c) Adottare un alimentazione adeguata, in modo particolare cenare evitando cibi complessi e ricchi di grassi;
d) Limitare l’uso di bevande alcoliche e tabacco;
e) Fare esercizio fisico durante il giorno, ma non prima di andare a dormire;
f) Prima di dormire rilassarsi, leggere funziona sempre.
g) Assicurarsi che la stanza da letto non sia rumorosa e che sia buia;

 I materassi, oggi più di ieri, sono molto tecnici ed evoluti. Infatti, oltre alle strutture realizzate con molle in acciaio bonnel, parliamo dei materassi rigidi, i famosi materassi ortopedici, che negli anni 90 che i venditori ci hanno costantemente consigliati e suggeriti come determinanti per una corretta postura durante il riposo. Oggi, sembra incredibile, il nuovo trend è completamente opposto, infatti, i materassi sono capaci di “leggere” le pressioni del corpo ed adattarsi ad esso, accogliendolo e sostenendolo.

L’evoluzione che ha invertito il trend è scaturita dalla ricerca applicata alle materie prime e poi gli studi sui comportamenti umani che hanno rilevato che alla base di una vita sana e all’efficienza psico-fisica di ogni essere vivente  c’è il dormire sano.

La prima risposta al nuovo trend è stata la produzione di materassi in lattice naturale i quali seppur decisamente meno rigidi e più accoglienti dei vecchi materassi hanno il difetto di essere soggetti all’assorbimento dell’umidità ambientale che quella corporea, sudore notturno.  Per tanto, per evitare il deteriorarsi nel tempo, necessitano di basi letto che permettano al lattice di traspirare per dissipare l’umidità accumulata. Per tanto il lattice naturale (originale) è fortemente sconsigliato quando essi sono utilizzati su una struttura letto a sommier oppure un letto con cassettone poiché, in questi casi, il lattice arriva ad ammuffire e quindi a sgretolarsi per decomposizione.

Un capitolo a parte sono i finti materassi di lattice naturale, in quanto essi sono prodotti sostanzialmente con una base sintetica,  parliamo di prodotti facsimile che non ammuffiscono e tanto meno non si sgretolano ma la resa nel tempo è diversa. Come le molle, col tempo anche questi materassi tendono a scaricarsi, a perdere elasticità.

Una seconda risposta, che rappresenta una rivoluzione dell’evoluzione nel settore del dormire, si è concretizzata quando i tecnici aereospaziali dovettero porre rimedio alle sofferenze dei piloti degli aerei supersonici, i quali, in fase di accelerazione scaricano una grande pressione sui sedili. La problematica si risolse producendo una  gomma piuma sintetica evoluta la quale ha la capacità di auto modellarsi al corpo, nacque cosi il memory foam.

Quindi, agli inizi del nuovo millennio, fecero la comparsa sul mercato i materassi in memory foam diffondendosi cosi  velocemente e conquistando quote di mercato tali che i materassi a molle quasi sono scomparsi dai centri specializzati.
La loro diffusione rapida ed il continuo incremento delle quote di vendita del memory foam hanno attirato investimenti importanti in ricerca e sviluppo di nuove molecole di memory foam diversificando ed ampliando l’offerta.

L’idea è stata semplice ma efficace: il primo stato della lastra è realizzata in memory foam il cui spessore deve essere almeno 5 cm fissato su water foam convenzionale a densità differenziata a cellule aperte. Lo spessore in memory foam riesce ad assecondare il peso corporeo adattandosi perfettamente ad esso ed evitando i punti di pressione limitando i micro risvegli. Ad ogni cambio di posizione il materasso ritorna alla sua posizione originale.
Il memory foam e il water foam convenzionale a cellule aperte oltre ad essere accogliente e a ritornare alla loro posizione originali hanno il vantaggio che non trattengono l’umidità, non si formano muffe e sono anti acari.
Il memory foam è termosensibile quindi se utilizzato con una cover di qualità e tecnica si otterrà una maggiore dissipazione del calore corporeo aumentando il confort.
La struttura dei materassi “memory foam ” è composta da una lastra a più strati  dei quali quello sottostante, a contatto con la rete del letto è in water foam a base rigida necessaria per evitare che i materassi si deformino mentre quelli intermedi sono a base densità media e lavorati in modo da formare delle canalizzazioni più o meno complesse in modo da rendere ancora più accogliente il materasso mentre lo strato superiore è il vero supporto memory, ossia una struttura visco-elastica con una composizione di un miliardo di cellule aperte altamente elastiche e traspiranti. Proprio quest’ultimo strato è in grado, come si diceva, di adattarsi perfettamente alla forma del corpo di chi riposa per riassumere poi, perfettamente, la forma originaria.

Un consiglio: tendenzialmente, maggiore è il numero di strati di composizione, migliore è la qualità del materasso. I materassi memory rappresentano davvero un nuovo modo di riposare e se siete in procinto di acquistare un nuovo materasso chiedete di provarne almeno tre, e già al primo capirete la differenza tra un materasso memory di ultima generazione e i materassi ortopedici tradizionali a molle legate o indipendenti.
I prezzi dei materassi memory sono decisamente maggiori dei materassi in lattice o a molle, anche insacchettate. Tuttavia la spesa è consigliabile. Dormire su un materasso memory può essere molto più riposante di ciò a cui siete abituati.

In ogni caso tenete a mente che memory non è una marca ma solo il termine con cui viene identificata una materia prima. Quindi chiedete al venditore la sua offerta e fatevi spiegare le caratteristiche del memory foam utilizzato ed in modo particolare le caratteristiche della cover. La cover è determinate per ottenere il massimo confort del memory foam.

Il costo di un buon materasso si aggira a circa  750/800 euro. L’acquisto on-line è possibile e troverete facilmente materassi memory in offerta a prezzi vantaggiosi ma ricordate che nessuno vi regala nulla!

Buon acquisto e… buon riposo!!!